Cerimonia della maturità 2020

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Congratulazioni!

L’Istituto Internazionale Saint-Dominique è fiero dei suoi laureati, della loro eccellenza e del loro merito. 100% di successo, congratulazioni a tutti!

La cerimonia del bac 2020 si è svolta venerdì 26 giugno 2020 a Villa Strohl Fern. Dopo l’arrivo in musica dei laureati, furono cantati gli inni francesi, italiani ed europei.

L’Ambasciatore di Francia in Italia ha inaugurato la cerimonia con un discorso che ricorda l’attuale eccezionale situazione e la necessità di trarne lezioni positive.

Gli alunni delle scuole superiori dell’Institut internazionale Saint-Dominique e del Liceo Chateaubriand hanno ricevuto i loro diplomi sul palco sotto gli occhi del pubblico e con gli applausi. L’Institut Internazionale Saint-Dominque offre un eccellenza educativa comprovata da molti anni: successo al 100% (il 93% di menzioni). Complimenti a tutti!

È la fine del vecchio bac con questa promozione 2020, adesso inizia la riforma del bac “il nuovo bac”. I direttori delle due scuole francesi a Roma hanno chiuso questa cerimonia. Scoprite di seguito il discorso del Sig. Bonnet, Direttore dell’Institut International Saint-Dominique.

Grazie a tutti, l’Istituto non vede l’ora di incontrarvi con un nuovo progetto d’istituto intorno all’Eccellenza e il Benessere.

Discorso del Sig. Bonnet, Direttore dell’Istituto

L'Educazione cattolica al servizio dell'universale

“Gentili signori, cari alunni,

È con vera gioia e grande orgoglio che mi rivolgo di nuovo a voi in questo giorno molto speciale e atteso dai nostri alunni laureati: la cerimonia del loro diploma di maturità. Ve lo siete meritato, a prescindere dalle condizioni in cui l’avete ottenuto, che si sono imposte a voi e, non dimentichiamoci, dei vostri insegnanti. È ancora troppo presto per misurare l’ampiezza del periodo che abbiamo attraversato e che rimarrà nei vostri ricordi molto più marcatamente, almeno fino al giorno in cui dite ai vostri figli, a loro volta laureati: ero tra coloro dell’anno 2020!

Complimenti dunque, siate riconoscenti. Siate grati ai vostri insegnanti che vi hanno accompagnato, per quanto potevano, e per molti di loro, ferocemente, quando la loro stessa vita, sociale e familiare era messa alla prova.

Ringraziate i vostri genitori, ai quali rivolgo oggi la mia sincera gratitudine, per la loro paziente e indispensabile collaborazione. Ancora una volta, l’Istituto Internazionale Saint-Dominique ha dimostrato, grazie ai risultati ottenuti, la sua capacità di portarvi verso l’eccellenza.

Il vostro corso di storia vi avrà sicuramente insegnato che l’ultimo diploma di maturità che doveva essere assegnato in modo eccezionale fu quello dell’anno 1968, quando la Francia fu in fiamme (e si baciava) e che la cosiddetta rivoluzione “culturale” ha aperto una nuova pagina nella nostra storia nazionale ma anche internazionale. È del resto sorprendente e sconcertante notare alcune somiglianze: un mondo in preda alle rivolte, agli scioperi, che accompagnavano dalle fabbriche alle università, un immenso desiderio di cambiamento. Cambiare il nostro modo di vivere, consumare, circolare, pensare. Si parlava già di lotta per l’ambiente, per la giustizia sociale, per l’uguaglianza, per la pace.

Quasi 60 anni dopo, il mondo è migliore? La pace è installata? La giustizia è diventata la norma? Possiamo combattere la violenza se non con la violenza? Denunciare il razzismo senza suscitare odio e ferite? Difficile rispondere. Perché in effetti è giunto il momento per voi, cari alunni, di rispondere. Non con discorsi ben definiti e concordati, ma con atti concreti che installeranno, forse, nella misura del vostro impegno e della vostra generosità, le basi del mondo di domani.

A Saint-Dominique, dove alcuni di voi hanno trascorso quasi tutta la loro scolarità, non hanno semplicemente imparato a leggere e contare, a parlare o commentare. Avete imparato a conoscere e ad amare (anche se non lo misurate ancora) le grandi verità che fanno la nostra umanità. Avrete imparato che l’uomo non è né un angelo né una bestia. È un essere limitato, soggetto come tutti gli esseri viventi al cambiamento e alle leggi che ne governano la natura.

Tutti gli educatori che vi hanno accompagnato, non hanno parlato con persone rispettabili o meno in base al loro stile di vita o al loro colore della pelle. La divisa che avete indossata è un segno di uguaglianza tra tutti gli alunni. Una faccia triste è confortata da una faccia gioiosa, uno sguardo preoccupato trova pace in uno sguardo sereno. Perché questa è la grande verità della vita sociale degli uomini: sono fratelli.

A Saint-Dominique, siete stati cristiani, musulmani, ebrei, atei. Siete e rimarrete i figli dell’istituzione che vi ha formati e sostenuti.

Un istituto cattolico non è un’isola perduta in cui le persone regnano sovrane. L’educazione cattolica non è chiusa o sclerotica, è offerta a tutti, raggiunge l’universale.

L’Istituto Internazionale Saint-Dominique può essere orgoglioso, poiché apre una nuova pagina nella sua storia, per continuare a dare al mondo alunni disinibiti in un mondo complesso. Sono orgoglioso di essere il Direttore di un’istituzione che, lungi dall’aver pronunciato l’ultima parola, spalanca le sue porte. Ancora una volta, nuove generazioni di alunni verranno da tutto il mondo desiderosi di apprendere, conoscere e amare i grandi principi della vita che guideranno le scelte e le azioni dei protagonisti del futuro.

Infine, vorrei ringraziare Stéphane Devin per la sua accoglienza oggi, ma ancora di più per la sua amicizia e collaborazione volte a rafforzare i legami tra le nostre due scuole.

Ringrazio molto solennemente Christian Masset, ambasciatore di Francia in Italia, per il suo sostegno, il suo aiuto e il suo incoraggiamento a vedere realizzarsi il grande progetto di rinnovamento dell’Institut Saint-Dominique. Mi impegno a continuare con la stessa energia, a rimanere degno della fiducia che mi dà.

Ringrazio Christophe Musitelli, Sophie Stallini, Camille Pauly, per i loro preziosi consigli e appoggio. Grazie ai consulenti consolari per aver scelto Saint-Dominique per ospitare il Forum delle Associazioni di Italia del sud lo scorso ottobre.

Cari amici, cari alunni, viva la Francia e l’Italia e viva l’Institut International Saint-Dominique !”

2 commenti su “Cerimonia della maturità 2020”

  1. I was wondering if you ever thought of changing the layout of your blog? Its very well written; I love what youve got to say. But maybe you could a little more in the way of content so people could connect with it better. Youve got an awful lot of text for only having 1 or 2 pictures. Maybe you could space it out better?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Laissez un commentaire via Facebook
Consultando questo sito accetti l'utilizzo dei "cookie". Cliccando su un qualsiasi link del sito si accetta implicitamente l'utilizzo dei cookie. Saperne di più