Menu
Storia dell’Istituto

La Nostra Storia

In quanto suore domenicane, dedite all’annuncio della Parola, abbiamo fondato l’Institut Saint Dominique di Roma all’inizio degli anni 60.
Ci riconosciamo pienamente nell’affermazione di  Papa Francesco al Congresso Internazionale per l’Educazione organizzato dalla Congregazione per l’Educazione Cattolica nel 2015:

“Educare è far entrare nella totalità della verità”. Non si può parlare di educazione cattolica senza parlare di umanità proprio perché l’identità cattolica risiede nel “Dio fattosi uomo”. Andare avanti nei comportamenti, nei valori umani, pieni, permette di seminare.

Bisogna preparare i cuori affinché il Signore si manifesti, ma nella sua totalità; vale a dire nella totalità dell’umanità che ha anche questa dimensione di trascendenza , educare umanamente mais con degli orizzonti aperti.

Accompagniamo e sosteniamo in una bellissima e necessaria complementarità il corpo docente e i genitori. Intendiamo, con il catechismo e la preparazione ai sacramenti, e con l’insegnamento in generale, rispondere a un’urgenza educativa e aiutare i giovani a sviluppare in modo armonioso i tre linguaggi dei quali parla il Papa:
il linguaggio della testa, il linguaggio del cuore, il linguaggio delle mani. L’educazione deve seguire queste tre direzioni. Insegnare a pensare, aiutare a provare bene e accompagnare nell’azione affinché questi tre linguaggi siano armoniosi; che il bambino, il giovane pensi quello che prova e fa, provi quello che pensa e fa, e che faccia quello che pensa e prova.

Aiuteremo cosi i nostri alunni a fare l’unità della loro vita adottando un comportamento coerente con i valori evangelici, a entrare poco a poco nella Verità, unica fonte di pace e gioia, diventando cosi dei testimoni luminosi di una vita che si riceve da Dio.

Proprio perché cattolico, l’Istituto si vuole aperto a ogni nazionalità e accoglie varie confessioni religiose. Nell’apprendimento dell’incontro e del dialogo nella diversità, il bambino si arricchisce e impara la stima e il rispetto dell’altro nonostante le differenze. Vivendo in un ambiente gioioso, sereno e familiare dove si sente amato, cresce nella fiducia in se stesso e nell’altro. Le attività sportive, artistiche e culturali contribuiscono allo sviluppo di tutte le sue capacità. Un certo rigore nella disciplina e nel vestirsi (La divisa è obbligatoria) lo familiarizza con lo sforzo e li fa acquisire il gusto per il lavoro benfatto. Si prepara cosi alle esigenze e alle responsabilità della vita adulta.

Hai trovato questa pagina interessante? Condividila!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Scopri molti vantaggi e sconti per qualsiasi (nuova) iscrizioni prima del 29 marzo 2019!